CIV 2016: I risultati di Vallelunga.

CIV 2016 - logoHa preso avvio sul tracciato “Piero Taruffi” a Vallelunga l’edizione 2016 del Campionato Italiano Velocità (CIV). Il format della manifestazione , che si è svolta dal 13 al 15 maggio u.s., prevedeva, come da regolamento gare il sabato e la domenica. L’evento è stato flagellatodalla pioggia ha condizionato le gare sia sabato che domenica; si sono succeduti temporali che hanno allagato il tracciato costringendo spesso la direzione di gara a ridurre i giri o a fermare le gare con la bandiera rossa. Un evento che nelle classi maggiori ha evidenziato la persistente superiorità dei piloti più esperti, incoraggianti, in previsione futura, i risultati della Moto3.

SUPERBIKE – La start list della classe, composta da piloti del calibro di prestigiosa griglia di partenza, composta da piloti del valore di De Rosa, Canepa, Massei, Calia, Tamburini, Baiocco, Goi e il pilota ufficiale Ducati Pirro è di sicuro rilievo. La gran parte dei piloti è protagonista della FIM CUP Stock 1000. GARA 1 – Michele Pirro, Il campione in carica, con la ducati equipaggiata con gomme Michelin, ha vinto la gara a Kevin Calia con l’Aprilia e a Fabio Massei con la Yamaha, da sottolineare che Fabio sostituisce l’infortunato francese Florian Marinò. Quarto posto per il poleman Raffaele De Rosa con la BMW. GARA 2Pirro si è ripetuto, anche si si è gareggiato sotto una pioggia battente. In pochi giri pilota pugliese ha preso le misure alla pista ed ai suoi avversari ed ha rotto gli indugi distanziando nettamentegli avversari. Al secondo posto ancora Kevin Calia, mentre la terza posizione è stata conquistatada Denni Schiavoni. Quarto posto per Canepa compagno di squadra di Massei e sostituto di Riccardo Russo. Nella classifica generale Pirro è leadercon 50 punti, seguito da Calia p. 40 e Massei p.25

SUPERSPORT - GARA 1 – Pista ai limiti dell’impraticabilità, condizioni che hanno facilitò il compito ai piloti i più esperti, veterani per la categoria, non a caso il primo podio è stato appannaggio di tre ex campioni di categoria. Primo posto per Diego Giugovaz (Honda) Davanti a Massimo Roccoli (MV Agusta) il quale, caduto poco prima dell’esposizione della bandiera rossa, ha potuto ripartire conquistando il secondo posto. Terzo posto per Stefano Cruciani (Kawasaki); a seguire Agostino Santoro (MV Agusta), Riccardo Caruso, Marco Bussolotti e Luigi Morciano tutti su Kawasaki. Una caduta,fra le tante che si sono succedute, ha eliminato il poleman Nocco. GARA 2 Partenza molto ritardata a causa dellapioggia che ha allagato la pista. La vittoria è stata conquistata da Stefano Cruciani davanti a Massimo Roccoli ancora secondo, terzo posto per Alessandro Nocco (Kawasaki). Solo nono il vincitore di gara 1 Diego Giugovaz. Quarto posto per Nicola Morrentino (Yamaha) e Ancora ottime prestazione da parte di Caruso, Manfredi e Morciano classificati nell’ordine. Nella classifica generale Cruciani è leader con 41 punti, seguito da Roccolip. 40 e Giugovazp.25

MOTO 3 – Molti giovani al via, con qualche eccezione di piloti con maggiori esperienza ed in cerca di rilancio. GARA1 - Nicholas Spinelli (KTM). Detentore della pole ha vinto nonostante una scivolata alla quale ha rimediato con un gran ritmo, come dimostra anche il giro record della gara in 2’ 03’’ 290. Secondo posto per Bruno Ieraci (TM) bravo a restare sempre vicino a Spinelli. Terza posizione per Celestino Vietti Ramus(RMU), bravo a non commettere errori pur essendo al debutto in Moto3. Da rilevare la gara di Nepa che, partito dall’ultima fila dello schieramento, è caduto dopo che era risalito al quarto posto, poi è ricaduto al tornantino senza possibilità di riprendere la corsa. Quarto posto per Simone Mazzola (Kimco) e quinto per Mattia Casadei (KTM). GARA2E’ stato Casadei ad aggiudicarsi gara 2. E ancora per Ieraci, come il terzo posto per Vietti Ramus il quale ha preceduto il vincitore della gara di gara 1 Spinelli e Kevin Zannoni (Mahindra). Ancora una gara da dimenticare per il talentuoso Stefano Nepa, costretto al ritiro per un guasto tecnico. Nella classifica generale Ieraci leader con 40 punti, seguito da Spinelli p. 38 e Casadeip.25.

PREMOTO 3 - Una categoria che non ha registrato una elevata partecipazione: 20 piloti nella 125 2T e 7 nella 250 4T. GARA1- Gabriele Giannini (Honda) si è aggiudicato la vittoria nella 125 2T davanti a Raffaele Fusco (RMU) e Alex Scorpaniti (Honda). Nella 250 4T è stato Leonardo Taccini (Speed Up) a primeggiare, davanti a Riccardo Rossi e Davide Baldini entrambi con la RMU. GARA2 – La pista bagnata non ha impedito fare il bis a Giannini sempre davanti a Fusco. Terzo posto per Pasquale Alfano. 250 4T – Ancora gara bagnata e primo posto per Riccardo Rossi che ha dominato la gara, al secondo Manuel Mazzullo (RMU) e terzo il coriaceo Leonardo Taccini. Nella classifica generale Gruppo 125 2T leader è Giannini con punti 50, secondo Fusco p. 40 e Scorpanti p.27. Nel gruppo 250 4T leader è Rossicon 45punti, seguito da Taccini p. 41 e Bonolip.24.

SPORT 4TGARA1Ha vinto lo spagnolo Pedro Castano (Yamaha), arrivato nella SP del CIV dopo un 2015 che lo ha visto gareggiare nel Campionato Spagnolo. Dietro di lui Nicola Di Rago e Lorenzo Luciani entrambi con la (Kawasaki). Luigi Ritucci inizialmente terzo è stato squalificato per irregolarità tecnica. GARA2 – Primo posto per Lorenzo Segoni (Honda)che scivolato in gara1 ha conquistato la sua prima vittoria davanti Nicola Di Rago. Terzo posto conquistato da Alfonzo Coppola (Honda). Nella classifica generale Di Rago è leader con 40 punti, seguito da Castano p.36 e Coppola p.26

YAMAHA R1 CUP - GARA 11° Brignola Norino, 2° Baggi Giovanni, 3° Zappa Andrea. GARA 2 – 1° Mazzina Michael, 2° Brignola Norino, 3° Baggi Giovanni.

NATIONAL TROPHY 600 GARA 1Marco De Luca, 2° Fabio Mottola, 3° Marcello Brignoli. GARA 2 – 1° Mitja Emili, 2° Marco De Luca, 3° Marcello Brignoli.

NATIONAL TROPHY 10001° Alessio Velini, 2° Tiziano Amaducci, 3° Luca Pini.

Comments are closed.