Umberto Masetti: un pilota straordinario ed un personagio incredibile.

Ricorre oggi, 29 maggio 2006 l’anniversario della scomparsa di Umberto Masetti avvenuta nel 2006, aveva compiuto 80 anni.

Umberto e’ stato uno dei campioni più eclettici che il motociclismo italiano.

Estroso sempre, sulle piste come nella vita quotidiana, fino a che gli è stato dote restare fra la gente che lo conosceva anche come il “Bell’Alberto”.

Fu il primo pilota italiano a conquistare, nel 1950, il titolo di Campione del Mondo della 500 gran prix; fece i bis nel 1952 sempre in sella alla Gilera.

Masetti è stato anche il primo pilota divo, amava ed ha avuto successo con il mondo femminile e per le donne fece cose incredibili. Per anni la sua relazione con Moira Orfei fece notizia. Ha avuto la possibilità di guidare moto mitiche come: Benelli, Gilera, Morini, NSU ed MV Agusta.

Quando il suo successo in Europa, ad inizio anni sessanta, si offuscò emigrò in Cile. Rientrò nel motomondiale nella classe 250 con licenza cilena e conquistò due podi con la Morini. In ogni caso seppe diventare una leggenda anche nel Sud America. Rientrato in Italia con una moglie molto giovane, visse la parte finale della sua vita a Maranello.

Avendo avuto il piacere di conoscerlo personalmente e aver trascorso serate in compagnia con Umberto e Tarquinio, il ricordo resta vivo più che mai.

Comments are closed.