Joey Dunlop: ha perso la vita sulle strade di Tallin. E’ stato il piu’ grande pilota sui circuiti stradali.

 Il 2 Luglio del 2000 è deceduto William Joseph “Joey” Dunlop.

Una leggenda del motociclismo mondiale.

Il più grande specialista di gare su percorsi stradali è morto durante una corsa su strada che si svolgeva a Tallin (Estonia) alla guida di una 125gp, mentre era al comando della gara.

Aveva già vinto nelle classi 600 cc e 750 cc. Forse tradito dal tracciato bagnato cadde e fini contro degli alberi, un urto fatale che ne causò la morte istantanea.

Fu un evento che colpì il popolo irlandese e gli appassionati di tutto il mondo.

La televisione dell’Irlanda del Nord trasmise in diretta le esequie ai quali partecipò una grande folla e per l’occasione in Irlanda del Nord fu dichiarato un giorno di pace nazionale e questo fu il primo, e unico, giorno di pace nazionale in un secolo di conflitti.

La sua città natale – Ballymoney – dove venne alla luce il 25 febbraio 1952, gli ha dedicato un parco.

Sul tracciato del mitico Tourist Trophy è stato eretto un monumento per onorarlo e ricordalo negli nni.

Dunlop era molto superstizioso: durante le gare indossava sempre una maglietta rossa e un casco con livrea gialla bordata da filetti neri, divenuto per gli appassionati di motociclismo una sorta di icona.

Joey ha conquistato, complessivamente innumerevoli vittorie: 26 Tourist Trophy, 13 North West, 24 Ulster Gran Prix e 162 vittorie in altre gare su strada.

Dunlop ha vinto 5 Campionati del mondo TT1 (1982-83-84-85-86), il suo ciclo di vittorie fu interrotto da Virginio Ferrari e dalla Bimota che lo ebbero come tenace avversario nel 1987.

Passò il titolo al pilota italiano al termine din una campionato molto combattutto, sopravanzato per soli 3 punti.  Memarabile gara suk tracciato Hockenheimring .

Il mito di questo campione, personaggio fuori del comune come lo sono stati tanti campioni, resterà scolpito nella memoria nel tempo, un mito!

Comments are closed.