Brno: 1° posto per Crutchlow (Honda) MotoGp, Folger (Kalex) Moto3 e McPhee (Peugeot) Moto3.

Brno.7Altra puntata del “Rischia tutto” iridato: anche Brno il GP della Repubblica Ceca ci ha regalato gare con pista bagnata, offrendo un’altra occasione ai piloti delle retrovie di conquistare le prime vittorie nel festival di cadute e colpi di scena che poco hanno a che fare con lo sport autentico. A completare il caos quando piove ci si mette anche il fattore gomme, si complica il tutto e la sceneggiata è servita.

MOTO GP - Cal Crutchlow, pilota Honda del team italiano LRC di Cecchinello è stato il protagonista di una grande rimonta sotto la pioggia. Semplicemente ha indovinato le gomme, una scelta che avrebbe potuto poteva fallimentare se il tracciato non si fosse parzialmente asciugato con il passare dei giri. Secondo Valentino Rossi (Yamaha) che ha fatto un scelta simile, poi terzo Marc Marquez (Honda) che difeso autorevolmente il primo posto in classifica. A naufragare è stato Jorge Lorenzo (Yamaha) che è parso totale confusione ed ha concluso mestamente la gara con un ritiro dopo il cambio di moto. Disfatta Ducati, dopo che per metà gara i piloti della Casa di Borgo Panigale, ufficiali e privati hanno dominato. Poi le loro gomme sono entrate in crisi e il sogno di un possibile trionfo è svanito, anche se a ridosso del podio che un gran plotone delle “rosse” italiane. Andrea Iannone ha inseguito a lungo la seconda vittoria, tradito dalle gommesi è difeso con ardore e l’ottavo posto non è penalizzante, ma lo premia per il coraggio dimostrato. E’ stato preceduto dai compagni di marca Loris Baz, Hector Barberà, Eugene Laverty e Danilo Petrucci. E’ andata meno bene a Dovizioso che ha visto sgonfiarsi la ruota anteriore, è rientrato al box ma c’è stata confusione nella definizione delle gomme da usare, scelta non indovinata e dopo alcuni giri Andrea è rientrato ancora per il ritiro definitivo. Solo 12° Pedrosa, sempre più nel ruolo di comparsa in questo mondiale. Dopo il decimo GP della stagione la posizione del leader si rafforza: Marquez 197 punti, Rossi p. 144 che sorpassa Lorenzo 138 punti.

MOTO 2Jonas Folger Ha vinto il GP della Repubblica Ceca davanti a Alex Rins e a Sam Lowes, Gara anche questa dove la pioggia è stata decisiva, tanto da riportare a galla anche alcuni piloti che da tempo non comparivano nelle parti alte delle classifiche. Fra i beneficiati dal tracciato bagnato c’è il nostro Mattia Pasini quarto. Per Johann Zarco, leader iridato solo l’undicesimo finale, è stato irriconoscente dato che le condizioni meteo non gli erano totalmente contrarie. Detto di Pasini i piloti italiani un buon ottavo posto per Franco Morbidelli. Per Simone Corsi, scivolato e ripartito è stato c’è stata la punizione con il ride through per guida irresponsabile e alla fine solo un 19° posto. Preceduto da Lorenzo Baldassari 16°, anche condizionato anche dai postumi della caduta in prova (l’ennesima purtroppo…); Luca Marini ritirato dopo una caduta. Zarco resta al comando della classifica iridata con 181 punti, Rins secondo con 162, terzo Lowes con 137. Primo degli italiani sempre Morbidelli 6° con 94 punti.

MOTO 3 – Un debuttante sul podio John Crutchlow, pilota Hondauna vittoria storica, ha preceduto Jorge Martin (Mahindra) anche lui al primo podio iridato. Terzo posto per Fabio Di Giannantonio (Honda) al terzo podio ed in costante crescita in ogni tipo di condizione ambientale. La pista allagata tradisce il leader iridato della classifica Bred Binder (KTM) che cade mentre era al comando e, dopo una grande rimonta dalle ultime posizioni, è costretto al ritiro anche Khairul Idham Pawi (Honda). Hanno mancato il podio Enea Bastianini (Mahindra) e Nicolò Antonelli (Honda) rimasti i piedi del podio. Nicolò Bulega, (9°) si mantiene sempre nella top ten dei protagonisti. Per Andrea Migno (KTM) il 12° posto, ben lontano dal 2° posto in griglia conquistato il sabato. Altri ragazzi italiani all’arrivo Fabio Spinarelli (22°) e al 24° e ultimo c’è Lorenzo Spinarelli, Fuori gara per caduta Andrea Locatelli, Stefano Valtulini e Francesco Bagnaia. Nella classifica iridata poco è cambiato perché è caduto anche Jorge Navarro e romano Romano Fenati,allontano dallo SKY Team per motivi disciplinari dalla sua stessa squadra, non era in gara. Sarà sostituito da Lorenzo Della Porta dalla prossima gara. Il leader della classifica iridata e sempre Binder con 178 punti, Navarro è secondo con 118 punti, Bastianini terzo con 94 punti, scavalca Fenati.

Comments are closed.