Duilio Agostini: un fedelissimo della Moto Guzzi, in pista e nella vita.

Duilio Agostini,  è deceduto 12 aprile 2008, pilota Moto Guzzi negli anni ’50, è deceduto nella sua casa sul lago di Como,  aveva 82 anni. Nato a Mandello del Lario, figlio della famiglia che gestiva l’albergo Giardinetto”, al tempo noto per avere ospitato importanti personaggi legati al motociclismo, fra i tanti: Tenni, Woods, Bandini, Moretti o Prini. Duilio lavorò nella fabbrica della Moto Guzzi, prima nel reparto di assistenza ai clienti e dal 1947 come collaudatore ufficiale nello staff dell’ing. Carcano. Però la sua carriera sportiva la iniziò in sella ad una Condor 500. Presto arrivarono le prestazioni di rilievo e le vittorie; nel 1953 in sella alla Guzzi Dondolino si aggiudicò la Milano-Taranto come primo assoluto. Conquistò il podio (3° posto) nel Gran Premio d’Italia classe 350  e il titolo di Campione d’Italia di 2° Categoria della classe 500. Nel 1954 divenne pilota ufficiale della Casa di Mandello Lario delle classi 250 che 350 con la Bialbero. Conquisto il 2° posto nel Gran Prix di Spagna e un altro titolo di Campione d’Italia nella classe 250 Seniores. Il 1955 fu importante per Duilio, vince il prestigioso Gran Premio di Francia a Reims nella classe 350cc e partecipò, partecipò al Tourist Trophy (8°) nella classe 350 e bissò il 7° posto finale in campionato. Al TT conobbe anche una ragazza un’australiana che diventò poi sua moglie.  Nel 1956 prese parte ancora al mondiale, ritornò al TT (9°) ma concluse la stagione senza punti. Si ritirò dalle gare nel 1957, dopo avendo disputato i15 gare mondiali,  quando nacque la prima figlia, la sua passione per le Moto Guzzi lo ha indussero, per quanto fosse un corridore e non un meccanico, a fondare la Concessionaria Moto Guzzi di Mandello del Lario, divenne nota e apprezzata in 5 continenti.  Con la concessionaria fondò anche una sua scuderia per gare endurance, utilizzando (ovviamente) le Guzzi V7 Sport. Nel 1993 si ritirò dall’attività, lasciando l’officina in mano alla figlia Alis che già se n’occupava dal 1981.

Comments are closed.