Federico Maschetto: vittima del tracciato “stradale” del Circuito di Monte Berico

Federico Maschetto perì il 15 Aprile 1934, vittima di un incidente capitato pochi istanti dopo dell’inizio gara, dell’edizione 1934 del “Circuito Motociclistico del Monte Berico“, gara del Campionato Italiano Velocità, in programma a Vicenza. L’evento si  svolgeva su un tracciato stradale intorno al Monte Berico, nella zona sud di Vicenza su strade aperte al pubblico
Due concorrenti della classe 500 cm3 sono entrarono in collisione alla prima curva a gomito, che il tracciato proponeva lungo al termine di una veloce discesa. Maschetto s’imbarco e  fu scaricato dalla sua moto, atterrato testa sul selciato prima di essere investito ed ucciso quasi istantaneamente. Nella carambola furono coinvolti Gaetano Magrin che riportò leggere ferite, poi Nino Zanco. che seguiva da vicino Isacco, coinvolto in una specie di tamponamento a catena, rimediò ferite molto serie, ma non fu in pericolo di vita. Il vincitore di quella gara fu Omobono Tenni con la Moto Guzzi 500cc ufficiale il quale, a fine stagione, si aggiudicò il titolo di Campione d’’Italia della classe

Comments are closed.