Registri della Memoria – Registers Memory

I cavalieri dell’impossibile: gocce di memorie per ricordare  i protagonisti  del motorismo mondiale che sono deceduti

The knights of the impossible: drops of memories to remind the protagonists of the motorsport world who have died

INTRODUZIONE

Se potessi definire la morte, saprei com’è. Fa paura. E’ il terribile dell’esistenza umana ed è ciò che la feconda”. (Riccardo Baccelli)

Spunti tratti dal libro scritto da Ezio Pirazzini.

Il tema dominante di questa storia è appunto la morte, l’introvabile nemica che deride ogni umana esistenza. Per questo la sfida di tanti uomini al loro stesso destino non ha il sapore di una vaga e donchisciottesca follia che vuole indurre alla commiserazione e al rimpianto; invoglia anzi ad ammirare chi dispone di se stesso come meglio crede chiedendo al limite una fine che non sia di dolore e di sofferenza per sé e per gli altri. Perché forse uno non può “chiudere” come vuole la sua esistenza senza arrecare danno o nocumento agli altri? Il pilota austriaco Klaus Reisch, prima dell’incidente mortale di Imola, aveva scritto nel su testamento spirituale: “La vita è bella ed è triste morire, ma è ancora più triste morire nel proprio letto”. La sua, dunque fu una scelta, non una imposizione. Come scelte erano quelle di Varzi, Tenni, Nuvolari, Bergamonti, il cui incidente ha scatenato le ire dei mentecatti; e di tanti altri. Perché tanto vociferare quando l’ineluttabile colpisce l’amante del rischio? Dalla (da: Addio campione – I cavalieri dell’impossibile di Ezio Pirazzini).

Ayton Senna lasciò scritto: “Correr, competir, eu levo isso no sangue, parte de minha vida” (Correre, competere, ce l’ho nel sangue, fa parte della mia vita)

Avendo vissuto gran parte della mia esistenza nel “mondo della velocità” mi pare doveroso rendere omaggio, attraverso ricordi che il tempo sta inesorabilmente scolorendo, riproponendo date e note per i miti della mia giovinezza e tanti altri che ho avuto la fortuna di incontrare, purtroppo a volte anche di provare il dolore di vederli morire o restare gravemente feriti.

Il REGISTRI DELLA MEMORIA  è impostato su schede, che si aprono cliccando su ciascun simbolo di riferimento.

 PRESENTAZIONE MOTORMEMORY

Presentazione dei dati statistici (indicativi) relativi decessi di piloti, personale di servizio e spettatori, che sono accaduti sulle piste e sui circuiti stradali nel corso della storia ultracentenaria del motociclismo mondiale.

Il loro numero è superiore a 2500.

I decessi riscontrati in Italia sono superiori a 170

 SCHEDA MEMO PILOTI MOTO ITALIANI

Scheda dei piloti italiani deceduti.

I piloti periti  a seguito di incidenti avvenuti in prova o gara sono identificati dal carattere rosso del nome e da un asterisco sulla bandierina tricolore.

I piloti che sono stati Campioni d’Italia sono contrassegnati dalla bandiera tricolore.

.

 SCHEDA MEMO PILOTI MOTO ESTERI

Scheda dei piloti esteri deceduti.

I piloti deceduti a seguito di incidenti avvenuti in gara sono identificati dal carattere rosso del  nome.

Sono stati riportati i piloti più noti o in qualche modo seguiti dal Blogger.

.

SCHEDA MEMO PROTAGONISTI   AUTOMOBILISMO MONDIALE

Scheda di piloti e protagonisti  dell’automobilismp  deceduti

La scheda comprende piloti italiani ed esteri, quelli deceduti a seguito di incidenti in gara sono identificati dal carattere rosso del cognome e nome..

.

.

SCHEDA MEMO PROTAGONISTI VIP 

MOTORISMO & ALTRO 

Scheda di personaggi deceduti «Very Important Person»

Protagonisti della storia del motorismo mondiale: industriali, giornalisti, dirigenti sportivi, ecc.

Personaggi che hanno avuto particolare importanza per la Società e per il Blogger.

Selezionati secondo le conoscenze dirette e considerazioni personali .